Tutti i dati della banca dati patologie e sintomatologia sono forniti da DeAgostini, che è esclusiva responsabile del contenuto e della forma dei dati visualizzati.
I nomi di società e prodotti menzionati possono essere marchi registrati dei rispettivi proprietari.

 

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista



Anchilostomiasi

Sintomi

All'inizio si ha un arrossamento della pelle nel punto in cui è entrato il verme, in seguito compaiono vescicole e pustole. A distanza di alcuni giorni si hanno dei disturbi respiratori (tosse, tracheite) e in seguito dei disturbi digestivi (disfagia, vomito, diarrea). Solo in una fase avanzata della malattia si hanno i sintomi dell'anemia sideropenica

Cause

Questa infestazione è causata dall'Ancylostoma duodenale e dal Necator americanus. Il contagio avviene per via cutanea (cute delle mani e dei piedi).

Terapia consigliata

La terapia è a base di mebendazolo, pomata di pirantel pamoato. In caso di anemia sideropenica, è necessaria l'assunzione di ferro per via orale. È importante adottare per questa malattia una certa profilassi nelle zone a rischio: uso di calzature e guanti quando si lavora all'aperto in ambienti umidi.


Sintomi associati


 conato
 nausea
 vomito


Ultima modifica: 23/01/2018